.BRAND .DIGITAL .DESIGN

Elementi del Graphic Design

Composizione grafica, come gestire gli elementi in un progetto grafico

Autore

Team WillBe

CategoriE

Graphic Design

Tempo di lettura

2 minuti

PUBBLICAto il

06/06/2022

Il processo del collocare e disporre gli elementi su di un foglio di carta, in una pagina web, un’interfaccia utente o su un’etichetta di prodotto alimentare prende il nome di composizione grafica.

La progettazione grafica ha sviluppato tecniche compositive che si fondano su principi e teorie del design, la loro comprensione e il loro impiego rendono un artefatto grafico più coinvolgente e impattante mentre comunica il messaggio al pubblico di riferimento a cui spetterà la creazione di un’immagine mentale.

WillBe-Graphic-Design-Composizione
In questo articolo
plus
less

Gli elementi formali della composizione grafica

Il risultato della composizione degli elementi visivi è il layout, che in inglese significa esattamente disposizione

Gli elementi formali, detti anche elementi di design o grafismi, con cui il progettista grafico compone l’artefatto sono:

  • i testi, con gerarchia variabile, dal titolo alla didascalia, anche di tipo tabellare
  • le immagini, di tipo fotografico, illustrativo, decorativo e iconografico
  • le forme, le aree definite da bordi all’interno del campo visivo, sia di natura geometrica che di ispirazione organica
  • i colori di tutti gli elementi, anche contigui, contrastati o sfumati
  • gli spazi, sia quelli occupati da oggetti (spazi pieni ovvero spazi positivi) che gli spazi tra di stessi (spazi vuoti, spazi negativi, contrografismi
  • la gabbia (detta gabbia grafica), un insieme di linee progettuali invisibili che ritmano, allineano, incolonnano e organizzano tutti gli altri elementi
  • le texture, ovvero il trattamento delle superfici, sia quando sono materiche, come certi tipi di trame della carta o vernici e foglie metalliche, sia quando sono illusorie e riproducono le sensazioni tattili e visive attraverso artifici grafici

Principi fondamentali della composizione grafica

I principi che regolano la disposizione in un layout grafico consentono al designer di prendere le giuste decisioni per raggiungere gli obiettivi di comunicazione che devono essere definiti e chiariti nel brief creativo.

Un brief ben scritto e ben letto dovrebbe garantire che il progettista grafico esegua le operazioni che gli competono ovvero scegliere, mettere in relazione, ridurre ed eliminare per rendere ciò che è complesso e caotico immediato, chiaro ed evocativo.

Gerarchia tra gli elementi

Il designer deve sapere con chiarezza quale sia il focus della composizione e quale l’ordine di importanza degli altri elementi.

Per guidare lo sguardo del pubblico destinatario, un grafico dispone gli elementi utilizzando diversi fattori aumentando o diminuendo il peso visivo: la dimensione, la posizione e il contrasto. Crea così un percorso ideale che spinge l’occhio a soffermarsi sui punti che rivestono maggiore importanza per l’entità che emette il messaggio.

WillBe-Graphic-Design-Composizione-Grafica-Gerarchia

Equilibrio e ritmo tra grafismi

Un progetto grafico bilanciato è essenziale per creare l’attrattività per lo sguardo dello spettatore.

Il principio della gerarchia genera tra gli elementi differenze sul piano del peso visivo e dell’impatto che spetta al principio dell’equilibrio riportare allo stato armonico e a un senso di unità. La visione umana percepisce e apprezza, in modo naturale, struttura, stabilità e simmetria. 

Il punto focale di una composizione, dotato di peso visivo enfatizzato, necessita che gli altri elementi formali siano manipolati e distribuiti in contrappunto, per mantenere un corretto equilibrio grafico.

L’equilibrio compositivo utilizza anche la ritmica delle proporzioni, dettata da specifici rapporti dimensionali matematici. Il rapporto aureo è utilizzato per dare proporzioni agli elementi visivi mentre la tipografia utilizza la scala tipografica

Si possono usare diversi tipi di equilibrio visivo, alcuni più semplici da padroneggiare, altri che richiedono colpo d’occhio e cultura visiva superiori alla norma:

  1. Equilibrio simmetrico
  2. Equilibrio asimmetrico
  3. Equilibrio radiale, usa la forza centripeta per convogliare lo sguardo verso il centro della composizione
  4. Equilibrio a mosaico
  5. Equilibrio discordante
WillBe-Graphic-Design-Composizione-Grafica-Equilibrio-Grafismi

Allineamento e prossimità

L’allineamento nel Graphic Design ha il compito di creare coerenza e sinergia nel quadro visivo e soprattutto crea una piacevole connessione anche tra elementi eterogenei.

Si allinea facendo riferimento alla gabbia (detta anche griglia) del layout. L’allineamento prende forma sia nella dimensione orizzontale che verticale, in progetti particolari anche in diagonale. Si può allineare a sinistra, destra o al centro. Gestire efficacemente allineamenti misti distingue il buon designer.

WillBe-Graphic-Design-Composizione-Grafica-Allineamento

Perché l’allineamento sia percepibile occorre che ci sia vicinanza di diversi elementi di design, la prossimità è utile per generare senso di correlazione e ordine in un progetto grafico, raggruppare elementi simili insieme crea una relazione significativa tra di loro. Supporta la comprensione delle informazioni, crea unità visive.

WillBe-Graphic-Design-Composizione-Grafica-Prossimita

Ripetizione e consistenza

La ripetizione è il riutilizzo di elementi uguali o simili per creare coesione e permettere al pubblico di  orientarsi più facilmente attraverso il progetto di design.

Qualcuno confonde il principio della ripetizione con i motivi ripetuti o pattern, ma tale pratica è solo una delle varianti stilistiche dell‘elemento immagine, ha funzione decorativa e non è parte di questo criterio progettuale.

Rispettare il principio della ripetizione significa creare comfort e familiarità per il target, rispettare le regole del contesto che si è appena creato permette di orchestrare molte informazioni e messaggi senza sovraccaricare cognitivamente il ricevente. 

Un sistema progettuale dovrebbe essere sviluppato pensando a flessibilità e manutenibilità, costituito da elementi modulari pensati secondo il principio della ripetizione.

WillBe-Graphic-Design-Composizione-Grafica-Ripetizione-Consistenza
WillBe-Graphic-Design-principi
Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Sei alla ricerca di una composizione grafica più coinvolgente per il tuo progetto di comunicazione?

.BRAND .DIGITAL .DESIGN