WillBe | Agenzia di Comunicazione Web Agency Torino

communication and digital agency

Style Tiles per il web design: dove, come, quando e perché usarle?

Tutti vogliono conoscere il processo migliore per la realizzazione di un sito, ma questo è il mistero più protetto nell'industria del web. Noi stiamo indagando, deliverable dopo deliverable.

Realizzato da WillBe, maggio 2013
Style Tiles

Le figure professionali che si interfacciano lungo la realizzazione di un sito web hanno in comune 3 aspetti: passione, intuito e voglia di provarci.

Se la prima permette di accogliere le novità del settore con entusiasmo, la seconda aiuta a distinguere le notizie “fuffa” da quelle attendibili, mentre la terza è la strada perfetta (e indispensabile) per affrontare il settore e rimanere competitivi sul mercato.
Analizzando i processi operativi nonché i flussi di lavoro che interessano la realizzazione di un sito web, mossi dalla voglia di migliorare ulteriormente questo fondamentale aspetto del nostro mestiere, abbiamo imparato una parola nuova, anzi due: Style Tiles.
Trattasi di uno strumento integrato nel processo di progettazione visiva del sito web, in grado di supportare la squadra di lavoro e la comunicazione con il cliente. Nello specifico, aiutano a istituire un linguaggio visivo comune tra i progettisti e ad avere un margine di discussione con il cliente circa le sue preferenze e i suoi obiettivi. Per lavorare a più stretto contatto con le aspettative e le emozioni di clienti e stakeholder.
 
Nella pratica, parliamo di tavole grafiche che presentano gli elementi dell'interfaccia web che stiamo andando a progettare: pulsanti, icone, colori, famiglie di font, stili, pattern e background. Porzioni campione che referenziano gli elementi di stile con cui abbiamo intenzione di tradurre l'essenza del brand sul web. Il tutto prima di passare le ore davanti a Photoshop per la realizzazione di mock-up che la maggior parte delle volte risultano un po’ azzardati.

Lanciatevi

Tutto ha inizio quando ci troviamo a discutere del progetto faccia a faccia con il cliente. In questa fase è necessario ricordarsi di un aspetto decisivo: il cliente è sempre in possesso di tutte le informazioni che ci servono, basta chiedere o nella maggior parte dei casi basta semplicemente ascoltare e prendere nota degli aggettivi che escono fuori dalla sua bocca, quando si parla di design, stile, grafica, colori e caratteri.

Come proseguire?

La riunione è finita, sorseggiamo un caffè guardando pensierosi il nostro foglio pieno di aggettivi. Adesso non dobbiamo fare altro che svolgere il nostro amato mestiere di web designer, utilizzando tutta la sensibilità creativa che abbiamo per tradurre visivamente questa bella lista di aggettivi, in una tavola grafica fatta di elementi che vanno ad indicare lo stile e non il layout. Se durante una riunione, parlando di colori, il cliente dice “l’azzurro mi mette malinconia”, sappiamo già che sicuramente non andremo a progettare un background azzurro.

Style tiles, lo step ottimale per ogni tipologia di azienda cliente

Il lavoro di preparazione delle style tiles giova senza ombra di dubbio a qualsiasi progetto web, in particolare a quei clienti che sono già in possesso di una brand image forte e radicata sugli altri canali: in questo caso è necessario veicolare lo stile verso il web, senza stravolgimenti.

Le style tiles nell’approccio con i clienti

Tutti sono in cerca di un processo ottimale e universalmente condiviso per la produzione di un sito, ma questo sembrerebbe proprio il mistero più protetto di tutta l’industria del web. Prendiamo il lato positivo: la freschezza della materia ci dà l’opportunità di creare un metodo specifico e personale, in grado di vestire perfettamente il nostro team di lavoro e di valorizzare il rapporto con gli stakeholder. Perché spiazzare il cliente con mock-up di Photoshop troppo dettagliati, impegnativi e magari anche distanti dalle sue idee? Attingendo dall’azzeccatissimo esempio pubblicato in questo articolo, chiedereste mai a un’interior designer di progettare 3 differenti versioni della stessa stanza, prima di scegliere quella che preferite? Prima di presentarvi il progetto della stanza, non vi viene forse chiesto di scegliere un codice cromatico dalla palette colori e uno o più materiali dagli appositi campionari? Ecco, perché mai un web designer dovrebbe presentare 3 differenti progetti di siti web? Non ci converrebbe forse, ottimizzare le ore lavoro ottenendo un’approvazione sullo stile, prima di progettare struttura e layout?
 
Vi mostriamo un esempio di Style Tile per il sito web di un'azienda cliente operante nel settore ingegneristico
 

 
E ora vi mostriamo il risultato finale, ovvero il sito web definitivo che riprende lo stile presentato al cliente e approvato con le Style Tiles
 

 
Il trend è ottimizzare i flussi operativi di progettazione del sito web, rimodulando step e tempistiche in direzione di una creatività più libera e versatile, meno vincolata alla progettazione grafica vera e propria, ma più strettamente connessa a quel fondamentale aspetto di cui parlavamo in apertura: l'ascolto del cliente e lo sviluppo di un prodotto che corrisponda alle sue aspettative, che assecondi le sue emozioni e che incontri le sue più svariate esigenze.